Fare Legami 

Il progetto è interno al programma finanziato da Fondazione Cariplo "Welfare in azione". Si tratta di una ricerca/azione nell’ambito del welfare che si pone l'obiettivo di sostenere soggetti a rischio (economico e altro), attraverso progetti che stimolino la resilienza dei singoli, dei nuclei familiari, dei gruppi e delle comunità, mediante percorsi di empowerment e di risignificazione di reti e modelli di ascolto/relazione. Il progetto promuove laboratori di comunità e sostiene il cambiamento culturale nel fornimento di servizi alla persona, nonché il miglioramento delle collaborazioni tra amministrazioni pubbliche locali, privato sociale, mondo profit e associazionismo competente.

Obiettivi

L’obiettivo generale del progetto è creare nuovi legami tra le persone, ma anche tra il mondo del sociale e del profit, sostenendo un processo di cambiamento culturale per il superamento della condizione di fragilità connessa all’isolamento relazionale, alla mancanza di reti familiari e amicali e alla limitata possibilità di accesso alle opportunità e alle condizioni di benessere che rendono possibile un progetto di vita personale e comunitario.

  • Intercettare i soggetti vulnerabili in ottica partecipativa e preventiva
  • Favorire la revisione complessiva del modello di lavoro sociale mediante l’investimento sul lavoro di comunità
  • Sviluppare opportunità d’incontro, di socializzazione e di aggregazione delle persone nei luoghi di vita: famiglia, condominio, quartiere, paese, parrocchia, luogo di lavoro, scuole
  • Guardare allo sviluppo del territorio sulla base della qualità del tessuto sociale e della vita lavorativa e privata di ogni singolo individuo
  • Favorire percorsi di attivazione delle persone per l’autonomia e la piena realizzazione dei propri progetti di vita
  • Ristrutturare i processi di accesso e (ri)collocamento al lavoro di persone.

Azioni

  • Creazione di patti generativi per l’inclusione sociale a favore di soggetti/famiglie con minori a carico in condizioni di fragilità sociale, relazionale e socio-economica e a favore di persone giovani disoccupate
  • Formazione di laboratori di comunità per coinvolgere le persone e gli attori di
 un contesto definito a leggere insieme i problemi, ad ascoltare i bisogni e a progettare le possibili modalità di intervento
  • L’istituzione di civic center per attività extrascolastiche, animative, culturali e aggregative, al fine di creare un incrocio virtuoso tra bisogni di conciliazione, opportunità educative, creazione di legami
  • Wel(l)fare lab, ovvero ricostruire la mappa dei cambiamenti sociali in corso e delle conseguenze sul proprio operato professionale, allo scopo di individuare soluzioni innovative dentro e fuori i “confini del sociale.

Risultati attesi

  • Individuati circa 500 beneficiari dei patti
  • Presa a carico di circa 45 laboratori di comunità
  • Coinvolgimento di 15 aziende profit e 1.000 lavoratori coinvolti
  • Coinvolgimento di 10 istituti scolastici comprensivi aventi oltre 1.500 alunni e 500 nuclei familiari
  • Coinvolgimento di oltre 100 persone tra amministratori pubblici, dirigenti e operatori coordinatori di servizi
  • Promozione di 10 laboratori formativi.

Dove

Comuni

  • Crema| Cremona| Casalmaggiore

Provincia

  • Cremona

Ente capofila

Comune di Cremona

26100 Cremona

Soggetti della rete

  • Comune di Casalmaggiore
  • Provincia di Cremona
  • Consorzio Arcobaleno
  • Consorzio Solco
  • Comunità Sociale Cremasca
  • Camera di Commercio di Cremona
  • Azienda Sociale del Cremonese
  • Consorzio Casalasco di Servizi
  • Fondazione Comunitaria
  • Cisvol
  • CoonfCooperative
  • LegaCoop

Bando

Altre iniziative

Avvio progetto

2015

Durata

Soggetti finanziatori

Contributo

Fondazione Cariplo

1.500.000